Firenze: al via l'edizione numero diciannove di Fabbrica Europa

Firenze, 20 apr. - (Adnkronos) - Per Fabbrica Europa l'ingresso nella maggiore eta', con la diciannovesima edizione che parte il prossimo 3 maggio per concludersi dopo dieci intensi giorni, significa anche la capacita' di moltiplicarsi in tante sedi diverse, oltre l'orizzonte della ''storica'' stazione Leopolda: dal Teatro della Pergola alle Murate, dall'Istituto Francese alla Strozzina, dal Teatro Era al Conservatorio Cherubini. Un programma come di consueto densissimo, che in questa edizione vuole sottolineare il concetto di Art Mobility, la capacita' dell'arte di creare movimento e diffondersi in uno scambio continuo che puo' essere di luoghi, ma nache di stili e generazioni.

''Il sostegno che la Regione conferma a Fabbrica Europa - ha sottolineato l'assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti nel suo intervento alla conferenza stampa di presentazione delle'evento, svoltasi stamani a Palazzo Strozzi Sacrati - nasce esattamente dalla consapevolezza che mantenere vive le espressioni artistiche e culturali significa aiutare un intero sistema di relazioni, che e' fondamentale per garantire elementi di socialita' diffusa sui terriotri e tra le persone. E' uno dei compiti primari della cultura, che ci siamo dati l'impegno di sostenere di fronte ad una situazione che sembra voler emarginare o ridurre a meri aspetti economici lo scambio di idee e di interessi''.

L'obiettivo che gli organizzatori si sono dati e' quello di dar vita a una vera e propria mappa del contemporaneo artistico, cosi' da allargare l'azione culturale e coinvolgere un pubblico allargato anche ai cittadini solitamente distanti dai linguaggi artistici. Cosi', a Fabbrica Europa il pubblico puo' scoprire le piu' recenti e interessanti espressioni contemporanee, nazionali e internazionali, della danza, della musica, del teatro di ricerca, come dei linguaggi sperimentali delle arti visive e della multimedialita'. E nei percorsi paralleli si svolgono eventi e performance di artisti riconosciuti o emergenti, segnando le coordinate di una geografia creativa della citta'.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno