Firenze, boom di visitatori alla Galleria degli Uffizi

Gci

Firenze, 12 ott. (askanews) - Gli Uffizi, Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli fanno il "pieno" di visitatori nella giornata a ingresso gratuito di ieri, in ricordo dell'arrivo a Firenze di Vittoria della Rovere. È stato infranto il muro delle 18mila presenze (18.261 per la precisione) nell'anniversario dell'11 ottobre 1623, giorno che alla morte del padre Federico Ubaldo, segnò il trasferimento di Vittoria della Rovere, a neanche un anno di vita, da Pesaro a Firenze insieme alla madre Claudia de' Medici.

Oltre 7mila (7.011) i visitatori che hanno scelto di visitare Gli Uffizi, circa 5mila (4.627) i biglietti staccati, invece, per visitare il Giardino di Boboli e oltre 6mila (6.623) per i musei di Palazzo Pitti. Dopo i record di presenze che hanno caratterizzato il lungo ponte di Ferragosto, le Gallerie degli Uffizi continuano a registrare picchi di visitatori. Dati che non fanno altro che confermare il trend positivo di tutto il 2019. "È stato un degno tributo - commenta soddisfatto il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt - in ricordo di questa donna, fiorentina d'adozione, grande mecenate e appassionata di ogni forma d'arte - che amava fare della sua corte di Palazzo Pitti anche un vivace centro di produzione culturale. I numeri in crescita in termini di visitatori testimoniano come agli Uffizi migliora con il passare dei giorni la sperimentazione del tagliacode".