Firenze, ex monastero di Sant'Ambrogio ospiterà scuola caffè

Xfi

Firenze , 11 feb. (askanews) - L'ex monastero di Sant'Ambrogio nel cuore di Firenze torna a nuova vita. Dopo 35 anni di disuso, il complesso di origine medioevale situato in via Carducci (2-4), viene restituito alla città: sarà la sede della Scuola del Caffè, la prima in Europa ospitata all'interno di una caffetteria aperta al pubblico, una realtà unica dedicata alla diffusione della cultura di eccellenza del caffè, oltre che alla formazione per i professionisti e luogo di incontro per ogni coffee lover.

Capofila del progetto di recupero, che include il refettorio e il chiostro, è Ditta Artigianale, prima linea di caffetterie specialty in Italia e microroastery dedicata al consumo consapevole, con il contributo del Comune di Firenze e dei prioprietari dell'immobile ASP Montedomini, proprietari dell'immobile. L'inaugurazione del nuovo Ditta Artigianale in Sant'Ambrogio, terzo in città dopo i locali in via de' Neri e via dello Sprone, è in programma per il mese di giugno 2020. Grazie a questo complessivo intervento di recupero, l'ex convento di Sant'Ambrogio sarà nuovamente accessibile al pubblico.

L'ambizioso progetto de La Scuola del caffè è stato ideato da Francesco Sanapo e Patrick Hoffer, fondatori di Ditta Artigianale. Partner tecnici della Scuola del Caffè a fianco di Ditta Artigianale, tre importanti player del settore: Hario, azienda mondiale di attrezzature brewing, conosciuta in tutto il mondo per la bellezza della forma e l'assoluta precisione e funzionalità degli oggetti e dei macchinari per l'estrazione alternativa di caffè; Simonelli Group, esperti a livello internazionale nella produzione di macchine per il caffè, e Caffè Corsini, portavoce nel mondo del buon caffè made in Tuscany, con il sostegno di Confcommercio Firenze.