Firenze, riprendono prenotazioni nello Student Hotel "anticovid"

Red

Firenze, 25 giu. (askanews) - Dalla settimana scorsa lo Student Hotel di Firenze, che non ha mai chiuso i battenti, neanche durante la Fase 1, ha visto ricominciare le prenotazioni, anche dall'estero.

Prima del lockdown, allo Student Hotel di Firenze c'erano 150 studenti, per circa met provenienti dall'estero, in gran parte del Nordamerica. "Un filo che si interrotto ma non si spezzato", osserva Frank Uffen, Partnership Director di TSH. "Dobbiamo avere pazienza. E pensare positivo. Questo decisivo non solo per noi ma per il futuro dell'Italia e dell'Europa. Se diamo segnali positivi, affronteremo meglio le nuove misure e gli eventuali nuovi contagi in autunno. Non possiamo permetterci un tracollo nella direzione inversa", aggiunge.

"I nostri spazi si sono adattati via via alle necessit imposte dall'epidemia", spiega Salvatore Marmolaro, direttore dello Student Hotel di Firenze. "Ci siamo aggiornati continuamente, di settimana in settimana -continua- e abbiamo miracolosamente tenuto il passo delle ordinanze e delle circolari che si sono succedute in questi mesi, anche nel periodo pi difficile. Siamo rimasti sempre in contatto e in collaborazione con le istituzioni locali e sanitarie, nonch con la Confindustria. Questo ha fatto s che adesso la nostra struttura all'avanguardia proprio in chiave covid. Siamo pronti a tutto, eventuale seconda ondata compresa questo autunno".

The Student Hotel (TSH) aprir le sue porte ai partner universitari in 6 Paesi europei per supportare le istituzioni accademiche con campus dall'elevata capienza per aiutarli a superare le difficolt dovute ai severi vincoli legati alle dimensioni degli spazi di insegnamento a causa delle regole di distanziamento sociale per contrastare Covid-19, e la transizione verso nuovi modelli di apprendimento ibrido online e offline.

Ai giornalisti offerta una settimana di free trial gratuita.