A Firenze si premiano i balconi più verdi della città

Vincenzo Marsala

Vestire di fiori e piante i balconi della città per ‘far girare' nel mondo un'immagine colorata e fiorita di Firenze in un momento di difficoltà. È uno degli obiettivi del concorso ‘Fiori a Fiorenza', che nasce per sensibilizzare sull'importanza del verde nel contesto urbano e nella tutela della biodiversità.

L'iniziativa, organizzata dal Comune di Firenze con la Società Toscana di Orticultura e i cinque Quartieri e con il sostegno della Fondazione CR Firenze, è stata annunciata oggi dall'assessore all'Ambiente Cecilia Del Re in occasione della giornata ‘M'illumino di meno' di Caterpillar Radio 2. Per il lancio dell'iniziativa, il terrazzo di Palazzo Vecchio si è colorato di fiori, dando anche visivamente il via al concorso. La radio partner del progetto a livello locale è Lady Radio.

"La Società Toscana di Orticultura – ha detto il presidente della STO Alberto Giuntoli - sin dalla sua fondazione, nel 1854, promuove lo studio e la sperimentazione botanica ma soprattutto la cultura del creare bellezza e benessere con le piante. È un atto concreto per  migliorare l'estetica e la vivibilità dei nostri centri urbani congestionati dall'inquinamento ed alterati nel clima dai repentini cambiamenti imposti dall'uomo. Il concorso, svolto per molti anni anche nei periodi più bui del 20esimo secolo, rinasce quest'anno, con la collaborazione del Comune di Firenze ed il sostegno della Fondazione CR Firenze, con il nome  ‘Fiori a Fiorenza' e l'obiettivo di rendere Firenze ancora più bella e vivibile".  

“Un'iniziativa per sensibilizzare i cittadini sull'importanza di piante e fiori nel contesto urbano – ha detto l'assessore Del Re -, non solo come elemento di decoro per le nostre case e per la nostra città, ma anche come contributo alla tutela della biodiversità e dell'ambiente. Abbiamo deciso di lanciare il concorso in occasione della giornata ‘M'illumino di meno' di Caterpillar Radio 2, alla quale come Amministrazione comunale abbiamo aderito nella convinzione che davvero ognuno possa fare la propria parte per l'ambiente, anche con un balcone fiorito".

"Un'iniziativa – ha concluso l'assessore - che oggi assume un doppio valore perché ci consente di diffondere un'immagine di una Firenze ancora vitale e accogliente in questo momento di forte difficoltà”.

“I temi della sostenibilità ambientale – ha osservato il direttore generale di Fondazione CR Firenze Gabriele Gori – sono da tempo al centro della nostra attenzione ed è giusto trovare modalità originali come questa per sensibilizzare, soprattutto i più giovani, verso queste problematiche. È importante stimolare la partecipazione attiva dei cittadini nel rendere la propria città più verde e bella a cominciare dai propri balconi o davanzali. È una attenzione e una cura che devono accompagnare il nostro agire quotidiano e che sono anche alla base della filosofia della seconda edizione del nostro Bando Paesaggi Comuni che uscirà a breve''.

Il concorso prenderà il via oggi 6 marzo e si chiuderà il prossimo 30 aprile. Per partecipare sarà sufficiente inviare una foto del balcone fiorito, indicando la zona e il quartiere di riferimento. A valutare i balconi più belli saranno per il 60% una giuria tecnica, presieduta da Giuntoli, e per il 40% una giuria popolare. 

Il voto popolare sarà espresso il 2 maggio durante la Mostra di Orticultura, dove scorreranno le immagini di tutti i balconi fioriti. Dal 2 al 5 maggio sarà possibile esprimere il voto on line sul sito della Società toscana di Orticultura. Saranno premiati i primi 10 classificati, due per quartiere.

La premiazione si terrà sabato 9 maggio presso la sede della Società toscana di Orticultura a Villa Bardini. Tutte le informazioni per partecipare al concorso sono disponibili su sito dedicato.