Firenze verso zona rossa, Giani: "Siamo al limite"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Firenze verso la zona rossa. Eugenio Giani, governatore della Toscana (zona arancione), evidenzia il rischio di regole e misure restrittive per il capoluogo, chiamato ad arginare i contagi da coronavirus. "Sono convinto che Firenze dopo il Covid rifiorirà, sono in tanti che mi dicono che vogliono andarci quando sarà tutto finito. Se c'è il rischio di Firenze in zona rossa nei prossimi giorni? Indubbiamente siamo proprio al limite, vediamo che cosa succede", dice a Un giorno da pecora. Il presidente della Toscana ha appena varato una nuova ordinanza che non consente, a chi proviene da altre regioni, di raggiungere le seconde case.

"Sì, ma solo fino all'11 aprile, per evitare quello di cui ci si è lamentato lo scorso anno”. Quante sono le persone che non potranno farlo? “Complessivamente ipotizzo almeno 7/800mila", Il suo collega Luca Zaia ha detto entro il primo aprile vaccinerà tutti gli over 80 del Veneto. Lei quando pensa di fare lo stesso nella sua regione? “Direi di dare almeno la prima dose per tutti gli over 80 entro il 25 aprile".

BOLLETTINO - Sono 1.140 i nuovi contagi di Coronavirus in Toscana secondo il bollettino di oggi, 22 marzo. Si registrano inoltre 23 morti. I nuovi casi positivi al Covid - di cui 1.101 confermati con tampone molecolare e 39 da test rapido antigenico - portano il numero totale a 183.496 dall'inizio dell'emergenza sanitaria. I nuovi casi sono lo 0,6% in più rispetto al totale del giorno precedente.