Firma storica de L’Unità ed autore di memorabili inchieste e reportage sulle "ndrine" calabresi

·2 minuto per la lettura
Enrico Fierro
Enrico Fierro

Un grande lutto ha colpito il mondo del giornalismo, è morto a 69 anni dopo una malattia breve ma implacabile Enrico Fierro e l’addio al giornalista e scrittore è reso ancor più difficile dal pregio di quel che fece in vita. Fierro era nato ad Avellino il 23 novembre del 1951, avrebbe compiuto 70 anni tra pochi giorni.

Gli esordi ed i reportage sulla ndragnheta, Enrico Fierro morto a 69 anni

Firma storica de L’Unità ed autore di memorabili inchieste e reportage, Fierro collaborò con diversi giornali e periodici: “La Voce della Campania”, “L’Espresso” e “Avvenimenti”. Fu a “L’Unità” che Fierro fece però massa critica di eccellenza, lì e con alcune memorabili video inchieste, fra le quali “La Santa” sulla ndrangheta calabrese.

Enrico Fierro è morto a 69 anni: fu l’inviato speciale de L’Unità in Albania e Kosovo

Per l’Unità Fierro poi fu inviato speciale dall’Albania durante gli anni della crisi e poi sulla guerra in Kosovo. Aveva lavorato anche per “Il Fatto Quotidiano” e per il “Domani”. Il giornalista è morto a Roma. Fierro fu anche militante del Partito Comunista Italiano ed era apparso sull’Herald Tribune, sul New York Times e sulla Cnn. Per le sue inchieste fra il 2007 ed il 2008 ottenne diversi riconoscimenti tra cui il Globo d’Oro, il Premio Borsellino ed il Premio Itaca.

Il cordoglio dell’amico Mimmo Lucano per Enrico Fierro, morto a 69 anni a Roma

Nel 2013 vinse il premio forse più ambito, il Gerbera Gialla per il giornalismo consegnatogli dall’Associazione Antimafia. Fra i tanti commenti di cordoglio alla notizia della sua morte spicca quello di Mimmo Lucano, ex sindaco di Riace: “Oggi è un giorno triste. Su una nuvola sta salendo verso il cielo il mio amico Enrico Fierro. Quanto ti voglio bene, Enrico, non riesco a credere che non ci sei più, ti porterò sempre nel cuore“. A luglio Fierro aveva portato in scena lo spettacolo teatrale “Riace Social Blues”, incentrato proprio sulla vicenda di Mimmo Lucano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli