Firmata intesa tra Regione Piemonte e sindacati medici di base

Red/Cro/Bla

Roma, 13 set. (askanews) - Nell'ambito delle iniziative volte all'inserimento di nuovi medici in Pronto Soccorso, l'assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, ha siglato ieri pomeriggio il protocollo d'intesa con la Direzione sanitaria regionale e le Organizzazioni sindacali dei medici di base per estendere ai medici neo laureati ed abilitati, l'accesso ai bandi per la gestione in Pronto Soccorso delle situazioni di non urgenza.

"La carenza di medici - osserva l'assessore Icardi - mette a rischio la sopravvivenza dei Pronto soccorso e le soluzioni concordate l'anno scorso con gli stessi medici non hanno purtroppo prodotto i risultati attesi, lasciando il problema irrisolto, sia per quanto riguarda la dotazione dei Servizi di Emergenza, sia per quanto riguarda gli ambulatori dei codici bianchi in Pronto Soccorso gestiti dalla medicina generale. Oggi offriamo ai neo laureati la possibilità di accedere ad un rinnovato corso di emergenza e, successivamente, alle Asl di assumere con contratti a tempo determinato tali medici, sia nei servizi di emergenza, sia negli ambulatori in Pronto Soccorso dedicati alle non urgenze".

(segue)