Fisco: bozza, in delega riforma sistema riscossione

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 5 ott. (Adnkronos) – C'è anche la riforma del sistema della riscossione nella delega fiscale all'esame della cabina di regia presieduta dal premier Mario Draghi, a minuti sul tavolo del Consiglio dei ministri. "Il Governo è delegato ad attuare", si legge nella bozza, "una revisione del sistema nazionale della riscossione".

Nel testo vengono indicati anche principi e criteri direttivi. Si punta a "perseguire l’efficientamento e la semplificazione del sistema nazionale della riscossione, orientandone l’attività verso obiettivi di risultato piuttosto che di esecuzione del processo, revisionando l’attuale meccanismo della remunerazione dell’agente della riscossione, favorendo l’uso delle più evolute tecnologie e delle forme di integrazione e interoperabilità dei sistemi e del patrimonio informativo funzionali alle attività della riscossione ed eliminando duplicazioni organizzative, logistiche e funzionali, con conseguente riduzione di costi"; ma anche "individuare un nuovo modello organizzativo del sistema nazionale della riscossione, anche mediante il trasferimento delle funzioni e delle attività attualmente svolte dall’agente nazionale della riscossione, o parte delle stesse, all’Agenzia delle entrate, in modo da superare l’attuale sistema, connotato da una netta separazione tra il titolare della funzione della riscossione, Agenzia delle entrate, e il soggetto deputato allo svolgimento delle attività di riscossione, Agenzia delle entrate – riscossione".

"In tale prospettiva – si puntualizza nel testo – garantire la continuità del servizio della riscossione attraverso il conseguente trasferimento delle risorse strumentali, nonché delle risorse umane, senza soluzione di continuità, in attuazione della riserva di legge espressamente contemplata dall’articolo 97 della Costituzione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli