Fisco: consulenti lavoro, bene entro fine 2022 operativa in Sicilia piattaforma servizi AdER

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 14 set. (Labitalia) – "Entro la fine dell’anno l’Agenzia delle Entrate-Riscossione completerà il piano di migrazione sulla propria piattaforma nazionale del sistema informatico gestito, fino al 1° ottobre 2021, dalla società Riscossione Sicilia S.p.A. Ciò consentirà ai consulenti del lavoro siciliani di poter fruire di tutte le informazioni e di tutti i servizi on-line presenti sul portale di Agenzia delle entrate-Riscossione, agevolando così l’attività di assistenza per i loro assistiti con carichi iscritti a ruolo negli ambiti provinciali della regione. Inoltre, nel primo trimestre del 2023, sarà portata a termine anche l’implementazione dello 'sportello on-line' del contribuente che permetterà di relazionarsi in tempo reale con l’Agenzia delle Entrate-Riscossione, svolgendo le stesse operazioni disponibili allo sportello fisico, come ad esempio fornire informazioni e assistenza per richieste di rateizzazioni, sospensione o rimborso". E' quanto si legge in una nota del consiglio nazionale dell'ordine dei consulenti del lavoro.

"Ad annunciarlo -prosegue la nota- è lo stesso ente di riscossione nel corso dell’incontro tenutosi a Roma lo scorso 7 settembre, presso la sede del Consiglio nazionale dell’ordine dei consulenti del lavoro, alla presenza del direttore centrale relazioni esterne e governance dell’AdER, Marco Paglia; del direttore area riscossione, Luigi Favè; del responsabile settore relazione e assistenza contribuenti, Ettore Bidasio e del direttore regionale Sicilia, Gianfranco Cerrato (in collegamento)".

"L’incontro, voluto per favorire il dialogo tra le parti e per fare il punto su alcuni ambiti di sviluppo operativo dei servizi a seguito dello scioglimento di Riscossione Sicilia S.p.A., ha visto la partecipazione del vicepresidente del consiglio nazionale dell’ordine, Francesco Duraccio, e – in videocollegamento – dei presidenti dei consigli provinciali dell’ordine di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa e Trapani, che si sono resi disponibili a collaborare anche per la realizzazione di futuri eventi formativi mirati ad illustrare il funzionamento dei nuovi sistemi informatici dell’Agenzia delle EntrateRiscossione, con l’obiettivo di semplificare le procedure di riconoscimento dei contribuenti siciliani sulla piattaforma nazionale e favorire uno scambio di documentazione più snello", aggiunge ancora la nota. "Un incontro proficuo, quello presso la sede nazionale dell’Ordine, che fa seguito al confronto avviato da tempo sul territorio siciliano tra l’ente di riscossione e la consulta dei consigli provinciali che, ad oggi, ha già permesso la risoluzione di alcune problematiche segnalate dalla Categoria connesse alla procedura di integrazione dell’ex Riscossione Sicilia S.p.A", conclude la nota dei professionisti.