Fisco, Draghi: nessuna altra azione sul condono

·1 minuto per la lettura
featured 1554255
featured 1554255

Roma, 22 dic. (askanews) – “All’inizio di questo governo fu fatto un provvedimento che rottamava le cartelle di piccolo importo, un mini-condono. Lì si ferma, almeno per quanto mi riguarda, ogni azione sul condono. Punto”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, in conferenza stampa di fine anno.

Secondo il premier “bisogna fare una riforma del sistema di riscossione: molte cose sono cambiate in questi mesi a proposito del sistema di riscossione, la capacità che l’agenzia delle Entrate ha di poter accedere alle banche dati, questo è il punto fondamentale per colpire l’evasione. La fatturazione elettronica è stato un altro passo fondamentale per ridurre l’evasione. Tanto è vero che oggi le cifre sono un pochino migliorate rispetto agli anni scorsi. La battaglia è lunga, occorre ridurre i tempi tra accertamento e riscossione, che oggi sono lunghissimi. Occorre guardare al contenzioso fiscale come si sviluppa nei vari contesti istituzionali, ci sono molte cose che si devono fare, ma si fanno”.

(fonte immagini Palazzo Chigi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli