Fisco, Gelmini: governo unito solo nell'aumentare le tasse

Pol/Luc

Roma, 14 gen. (askanews) - "Il governo giallorosso è stato unito come un sol uomo quando negli scorsi mesi, con la legge di bilancio e il decreto fiscale, ha alzato la pressione fiscale per famiglie e imprese. Adesso, invece, con la remota prospettiva di riformare gli scaglioni Irpef e di mettere in atto un mini taglio del cuneo fiscale, i partiti che sostengono il Conte Bis si dividono. Gli obiettivi? Non far quasi nulla e provare ad intestarsi i minimi correttivi che forse Gualtieri riuscirà a portare a casa. Una cosa è certa: per mettere più soldi nelle tasche dei contribuenti non bastano certo 3 miliardi nel 2020 e 5 nel 2021. Un vero e coraggioso taglio del cuneo fiscale, che rilanci consumi e dia ottimismo al ceto medio, richiederebbe almeno 10 miliardi all'anno. Forza Italia aveva proposto di utilizzare per questa misura i soldi destinati al reddito di cittadinanza: Partito democratico e Italia Viva hanno preferito assecondare l'inutile e dannoso assistenzialismo grillino". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera.