Fisco: Grilli, sbagliatissimo prendersela con Equitalia che e' lo Stato

(ASCA)- Trebaseleghe (PD), 12 mag - ''E' sbagliatissimo

prendersela con Equitalia. Equitalia non e' il nemico, ma e'

lo Stato''. Lo ha detto il viceministro all'economia Vittorio

Grilli, a margine della riunione della fondazione ''Magna

Carta Nord-est''. ''Io mi scuso in anticipo se alcuni

cittadini, come pua' accadere, e non dovrebbe accadere, - ha

proseguito Grilli - essendo perfettamente in linea con i

propri doveri di cittadino e di contribuente sono stati

disturbati nella loro attivita'. Pero' il processdo di lotta

all'evasione e' una questione di doveri verso lo Stato e

verso i propri concittadini. Quindi quando parliamo di

riuscire a ridurre il peso dello Stato, ridurre le tasse,

vuol dire che tutti vogliamo e possiamo pagare di meno, se

tutti pero' pagano il dovuto''.

''A me sembra che sia un esperimento sbagliatissimo quello

di colpevolizzare e creare un nemico - ha aggiunto Grilli.

Equitalia non e' un antagonista. E' lo Stato che cerca di

tutelare tutti i cittadini. Che tutti paghino cio' che e'

dovuto. Errori possono capitare, e ci scusiamo''. L'esponente

di governo ha concluso sostenedno che non sia ''possibile

pensare che se lo Stato chiede ai cittadini di pagare cio'

che devono pagare venga accusato come un nemico. Qui c'e' una

legge che dice quando si paga, cosa si paga e se non si paga

cosa succede. Se c'e' qualcuno che non ha pagato e non vuole

rispettare la legge per colpevolizzare le leggi dello stato e

i suoi istituti, mi sembra assolutamente sbagliato''.

Ricerca

Le notizie del giorno