Fisco, Lega: governo rifiuta proroga acconti e saldi Irpef/Ires

Pol-Afe

Roma, 16 lug. (askanews) - "Solo un governo che non ha a cuore il bene dei cittadini poteva rifiutare la proroga degli acconti e i saldi Irpef e Ires per motivi burocratici. L'esecutivo Pd-5S ha appena ammesso, rispondendo a un Question Time in commissione Finanze alla Camera, che il Mef non farebbe in tempo ad avere i dati per preparare la nota di aggiornamento al Def. Follia pura. Mentre l'anno scorso, con la Lega al governo, la proroga di queste scadenze era stata resa possibile, ora per problemi burocratici si mettono in ginocchio piccole e medie imprese, artigiani, commercianti e professionisti che non ce la faranno a pagare acconti e saldi entro il 20 luglio. I contribuenti italiani non meritano un trattamento del genere. Chiediamo che sia disposta subito la proroga o quantomeno che si dia seguito all'odg Gusmeroli, accolto durante l'approvazione del decreto Rilancio, di non applicare interessi e sanzioni sino al 30 settembre". Cos i deputati Lega in commissione Finanze della Camera: Massimo Bitonci, Alberto Gusmeroli, Giulio Centemero, Laura Cavandoli, Silvia Covolo, Alessandro Pagano, Paolo Paternoster e Leonardo Tarantino.

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.