Fisco, Lega: no proroga tasse male al Paese

Adm

Roma, 18 lug. (askanews) - Il no del governo alla proroga delle scadenze fiscali un "male al paese". Lo dicono i capigruppo della Lega in Parlamento Massimiliano Romeo e Riccardo Molinari.

"Arrivare allo scontro frontale con i commercialisti, dopo una crisi imprevista ed imprevedibile, non prestare alcuna attenzione alla loro chiara denuncia che imprese e cittadini le tasse il 20 luglio non riescono a pagarle e negare la deroga, la dimostrazione della miopia, dell'arroganza e della lontananza dal tessuto sano del Paese che questo governo incarna".

Aggiungono Molinari e Romeo: "Portare la categoria dei commercialisti a minacciare lo sciopero, inaccettabile: nessuno chiede di non pagare, nessuno vuole favori, tantissimi professionisti chiedono semplicemente di non essere strangolati da tasse e burocrazia. Non li hanno ascoltati, anzi minacciano multe e sanzioni. Che vergogna, questo governo che fa male al Paese".

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.