Fisco: Letta, 'giovani parte più bistrattata e frustrata, meritano una risposta'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 mag (Adnkronos) – "Noi mettiamo i giovani al centro della nostra azione, sono la parte più bistrattata e colpita dalla pandemia, cosa che si somma a un mercato del lavoro basato sulla precarietà". Lo ha detto Enrico Letta, introducendo i lavori dell'incontro su Facebook sul precarieto, parlando delle proposte Pd della dote ai 18enni e dello stop agli stage.

"I giovani frustrati, disillusi e in difficoltà devono avere risposte. Per questo la proposta della dote ai 18enni da finanziarie non con il debito, il debito devono già pagarlo i giovani, ma attraverso la parte più ricca della popolazione, l'1%, con la tassa di successione", ha spiegato il segretario del Pd.

"Sarebbe un bellissimo segnale di spinta ai giovani per lo studio, la casa, il lavoro", ha sottolineato Letta che ha aggiunto: "Accanto a questo, c'è la lotta alla precarietà con un forte investimento sull'apprendistato per dire la parola basta allo stravolgimento dell'uso degli stage, che se sono un falso modo per assumere non hanno senso".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli