Fisco: Malpezzi, 'discutere di giovani e fisco più equo giusto e doveroso'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 22 mag. (Adnkronos) – “Enrico Letta ha posto un tema su cui la politica deve necessariamente interrogarsi: come sostenere e aiutare i giovani, soprattutto i più fragili, in un Paese dove fanno una fatica enorme a realizzare le proprie aspettative. Contestualmente, ha avanzato una proposta per finanziare questo welfare per le giovani generazioni attraverso un'integrazione dell'imposta di successione sui patrimoni superiori ai 5 milioni di euro (l’ 1% dei contribuenti)". Così la capogruppo Pd al Senato, Simona Malpezzi, su Fb.

"La proposta, che prevede una dote di 10 mila euro ai 18enni per investire in formazione, avere una casa, fare impresa, si inserisce in un quadro più complessivo di misure a favore dei giovani, a partire da una visione diversa anche degli apprendistati e dei tirocini. Purtroppo le politiche per i giovani sembrano non interessare nei contenuti e l'impatto di iniziative a loro sostegno viene oscurato da un dibattito ben poco nel merito e molto sui facili slogan".

"Eppure il nostro Paese ha un sistema fiscale che mostra segni di grande iniquità e inefficienza. Non è un caso che la riforma sia nell'agenda del governo con l'obiettivo di mettere ordine e alleggerire il peso delle imposte per imprese e cittadini e che da diversi mesi le commissioni finanze di Camera e Senato sono coinvolte in un corposo processo di audizioni sul tema".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli