Fisco, Marin (Fi): su cuneo spot elettorale, ma è troppo tardi

Pol/Bac

Roma, 24 gen. (askanews) - "Alla disperata ricerca di consenso, a 48 ore dalle elezioni in Calabria e in Emilia Romagna, il governo delle quattro sinistre lancia in pompa magna un mini-taglio del cuneo fiscale per cercare di raccattare qualche voto. Un'arma elettorale decisamente spuntata e un vero e proprio bluff". Lo dichiara in una nota Marco Marin, deputato di Forza Italia.

"Perché tutti ricordano - aggiunge - che Forza Italia aveva chiesto al governo di destinare i 7 miliardi di euro destinati nella legge di bilancio al reddito di cittadinanza ad un vero taglio del cuneo fiscale. Niente, niet era stata la risposta della maggioranza delle quattro sinistre. A questo il governo aveva aggiunto la beffa della plastic tax e della sugar tax,che vanno a colpire le aziende dal Veneto alla Emilia-Romagna, dalla Lombardia alla Sicilia. Ce ne è per tutta la penisola insomma. Ora Conte e i suoi ministri a poche ore dal voto calabrese ed emiliano-romagnolo che probabilmente gli costerà la poltrona tentano la carta disperata del taglio al cuneo fiscale che solo un mese fa nella legge di bilancio hanno sacrificato sull'altare del l'assistenzialismo del reddito di cittadinanza. Troppo tardi. Domenica con il voto in Calabria ed Emilia- Romagna il governo delle quattro sinistre andrà finalmente a casa", conclude.