**Fisco: Salvini, 'con questa delega se Draghi al Quirinale e arriva un Monti possibili più tasse'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 ott. (Adnkronos) – "Se il presidente Draghi dice non ci sarà aumento delle tasse, non ci sarà patrimoniale, mettiamolo per iscritto, perché di Draghi mi fido degli altri no. Se Draghi vuole andare al Quirinale a febbraio e dopo Draghi arriva 'x' e con quella delega in mano, assolutamente vaga sull'Iva, sull'Irpef, sull'Imu, su Equitalia dice le tasse le posso aumentare, qualcuno mi viene a chiedere: Salvini, ma tu c'eri quando è stato approvato quel documento? No, Salvini, a forza di passare per bastian contrario, ha messo agli atti, ottobre 2021, che quel documento permetteva di aumentare le tasse". Lo ha affermato il segretario della Lega, Matteo Salvini, ospite di 'Non stop news' su Rtl 102.5.

"Abbiamo dato la fiducia a Draghi per non aumentare le tasse -ha ribadito il leader del Carroccio- contiamo che venga mantenuta. Di noi ci fidiamo, ma se dopo Draghi verrà Monti che ha già dimostrato di aumentare le tasse sulla casa o di innalzare le tasse sui Bot, sui risparmi? Preferisco metterle per iscritto le cose, che sulla casa nessun italiano pagherà di più, tranne quelli che non hanno la casa accatastata perché sono case abusive".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli