Fisco, Salvini: tassa su denaro contante è da Unione sovietica

Gal

Roma, 27 set. (askanews) - "Una follia la tassa sul denaro contante, è da Unione sovietica, da ricovero, da malattia, da mondo fondato sull'invidia e il sospetto, sulla presunzione di colpevolezza". Così Matteo Salvini, leader della Lega, in un video su Facebook, a proposito di una delle ipotesi circolate tra le norme della prossima manvora.

"Ma occupatevi dei grandi evasori delle multinazionali che non pagano un eruo in Italia - ha suggerito Salvini - e non di quelli che vanno a fare la spesa".