Fisco: scattano agevolazioni per rientro ''cervelli'' dall'estero

(ASCA) - Roma, 4 mag - Con una circolare diffusa dall'Agenzia delle Entrate per fare chiarezza sull'applicazione delle norme, scattano le agevolazioni per il rimpatrio dei cervelli in fuga all'estero. Alcune norme, contenute in piu' decreti, impedivano infatti il reale utilizzo degli incentivi per il rientro dei lavoratori. Gli incentivi - tassabili dal 20% al 30% dei ''redditi di lavoro dipendente, d'impresa e di lavoro autonomo'' per un periodo di cinque anni dal 2011 al 2015 sono riservati ai cittadini Ue che abbiano ''maturato esperienze culturali e professionali all'estero'' e che scelgano ''di tornare nel nostro Paese''.

Ricerca

Le notizie del giorno