Fiume di banconote da cento euro nei Navigli: mistero a Milano

banconote navigli milano

Un piccolo mistero avvolge i Navigli di Milano: nella mattina di mercoledì 4 dicembre, centinaia di banconote false hanno invaso le acque del canale. Le persone che passavano accanto all’alzaia del Naviglio Grande si sono ritrovate di fronte a una scena da film.

Navigli, Milano: banconote “a mollo”

Una scena tanto singolare quanto misteriosa. La corrente trasportava banconote da cento euro lungo le acque dei Navigli. I passanti, inevitabilmente incuriositi, hanno scattato alcune foto; qualcuno ha persino tentato l’impresa di tuffarsi disperatamente nelle acque gelide per recuperare parte del denaro. Una fatica inutile, tuttavia, dal momento che i soldi che galleggiavano nel bacino della Darsena sono risultati falsi.

Un mistero irrisolto

Ancora non è chiaro cosa ci facessero quei “centoni” finti sparpagliati sulle acque del Naviglio Grande. Fatto sta che la loro presenza è bastata per stimolare la fantasia degli spettatori, che hanno formulato le proprie personali interpretazioni. C’è chi ipotizza uno scherzo, chi un’azione pubblicitaria, chi addirittura la scena di un film hollywoodiano. Tra le teorie più fantasiose, qualcuno ha pensato che i soldi fossero il bottino perduto di un ladro in fuga.

L’ipotesi più verosimile è che si tratti di un’operazione di guerrilla marketing, dal momento che il denaro è risultato falso. Dopotutto, Milano è già stata più volte lo sfondo di campagne pubblicitarie sorprendenti. Solo una volta terminata l’estrazione delle banconote dall’acqua potremo finalmente conoscere la verità che si cela dietro il mistero.