Fiumicino: disabile ferito su pista ciclabile, interviene il sindaco

fiumicino disabile incidente

Incidente a Fiumicino, dove un disabile è finito fuori strada in una pista ciclabile. A correre in suo aiuto per primo il sindaco del paese, Esterino Montino, che si è avvicinato per aiutare il suo concittadino. Il sindaco ha poi avvertito le forze dell’ordine e il 118 per chiedere l’intervento di un’ambulanza.

Disabile cade su ciclabile, l’aiuto del sindaco

Spavento per un uomo disabile a Fiumicino, finito fuori strada con il suo mezzo mentre stava percorrendo la ciclabile di via Coccia di Morto. A prestare i primi soccorsi il sindaco del paese, Esterino Montino, che ha prontamente fermato la sua automobile avvicinandosi per dare una mano al compaesano in difficoltà. A divulgare l’episodio proprio il primo cittadino del comune attraverso un post su Facebook, dove ha ripercorso l’accaduto raccontando dell’incidente avvenuto verso l’ora di pranzo di giovedì 25 luglio. L’uomo, in auto insieme al figlio, stava percorrendo la strada, quando si è accorto dell’uomo immobile a terra sotto uno scooter per disabili: “Ci siamo subito fermati e, non potendo scavalcare il canale, abbiamo fatto inversione di marcia per entrare sulla pista dall’incrocio con viale del Lago di Traiano. Con ogni probabilità, l’uomo ha perso il controllo del mezzo che è andato fuori dalla pista ribaltandosi. Ho subito chiamato la Polizia Locale e il 118 per chiedere un’ambulanza. Intanto, anche altri concittadini di passaggio si sono fermati per dare il loro aiuto. Constatato che il mezzo non poteva più essere utilizzato, ho chiesto alla Protezione Civile di rimuoverlo e portarlo via.”

L’intervento dei passanti

La prima ambulanza è arrivata circa trenta minuti dopo, dall’ospedale Grassi di Ostia: “Per fortuna l’uomo non era ferito gravemente perché è un problema enorme aspettare tutto quel tempo per essere soccorsi.” Dato il gran caldo, i primi soccorsi sono stati prestati dal sindaco e da alcuni passanti, che hanno cercato di far ombra al ferito. “Ringrazio il personale sanitario e quello della Protezione Civile per gli interventi. Rimane inaccettabile che in tutta la città non ci fosse un’ambulanza, neanche nei presidi sul territorio”, ha poi sottolineato il sindaco.