Flash mob per il recupero di Campo Testaccio a Roma

·1 minuto per la lettura

"Tra i primi atti per le politiche sportive del futuro Sindaco che governerà Roma dei prossimi cinque anni, insieme alla riqualificazione dello Stadio Flaminio, dovrà essere quella di effettuare un bando con evidenza pubblica aperto alle associazioni e società sportive dilettantistiche del territorio romano, per il recupero di Campo Testaccio”, cosi ha dichiarato Roberto Cipolletti, Candidato al consiglio comunale di Roma nel corso di un flash mob organizzato di fronte proprio a Campo Testaccio, presenti moltissimi tifosi romanisti e abitanti del quartiere. Presente anche Danila Marcaccini candidata al Municipio I “Roma Centro Storico.

“Negli ultimi cinque anni, anche se il problema parte da più lontano -spiega ancora Cipolletti- sono stati recepiti due Project finance ai quali non hanno dato risposte ufficiali e definitive. Il Dipartimento Sport di Roma Capitale ha inviato una lettera al Presidente della Lega Dilettanti spiegando l’impossibilità di attivare una concessione per un campo di Calcio a 11. Quel che è certo che anche Campo Testaccio rimane un monumento all’abbandono quando potrebbe essere messo a disposizione del quartiere e rappresentare un polo storico-culturale legato alla Roma. Il problema di Campo Testaccio va risolto e con esso porre rimedio a molti impianti sportivi comunali a cui e' scaduta la concessione e che rischiano di fare la stessa fine”.

“Disattese le aspettative delle associazioni”, ha spiegato Emmanuel Mariani, Roma Club Testaccio. “Dal 2015 pensavano che almeno un campo di calcio potesse tornare a vivere in uno dei rioni più popolari e frequentati del Centro Storico della Capitale. Circa 7 anni poi per dirci solo oggi, soprattutto alle associazioni e comitati che da anni si battono che non ci sarebbero le misure per un campo regolamentare?”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli