Flat tax, la riforma fiscale della Lega è pronta

Flat tax, la riforma fiscale della Lega è pronta

Il progetto della Flat tax, come ha spiegato Matteo Salvini alle 43 sigle e associazioni convocate al Viminale, è “aperto ai contributi di tutti” e la versione finale è ancora da scrivere, ma l’aliquota al 15% è un punto fermo.

Aliquota al 15% solo sui redditi familiari

L'aliquota fiscale al 15%, quella che nelle intenzioni iniziali della Lega doveva essere una Flat tax, quindi valida per tutte le classi di reddito, si applicherà inizialmente soltanto ai redditi familiari fino a 55 mila euro.

Il costo dell'operazione sarebbe di 13 miliardi di euro e ne beneficerebbe 20 milioni di nuclei familiari.

Armando Siri spiega che la massima convenienza sarà per le famiglie monoreddito, quelle in cui lavora solo il marito o la moglie, che dichiarano fino a 55 mila euro e che potranno risparmiare fino a 3.500 euro l'anno.

LEGGI ANCHE: Fisco, come dovrebbe essere la nuova flat tax proposta dalla Lega

Di Maio: “Ben venga la Flat tax, ma non con gli 80 euro”

“Io non sono affezionato agli 80 euro, ma quelli non erano soldi di Renzi, quelli sono soldi degli italiani e se si dice ai cittadini ‘ti tolgo 80 euro’ per fare la flat tax o peggio ‘ti aumento l’Iva‘ per fare la flat tax, per me questo è inaccettabile“ ha dichiarato Luigi Di Maio in merito alla riforma fiscale voluta dalla Lega.