Flavio Insinna: «Nessuno è così pazzo da volersi sostituire a Corrado»

·1 minuto per la lettura

Flavio Insinna sta per cimentarsi in una grande impresa di revival.

Da lunedì 28 giugno e per tutta l’estate tornerà in onda “Il pranzo è servito”, questa volta sulle frequenze di Rai 1, dal lunedì al venerdì alle ore 14.

Da quando è stato annunciato il progetto, molti fan del compianto Corrado Mantoni hanno storto il naso, ma Insinna non ha nessuna intenzione di prendere il posto dell’iconico collega.

«Sia chiaro, nessuno è così pazzo da volersi sostituire a Corrado, sarà semmai un omaggio a un grandissimo. Avevo in mente questa idea dal 2010, ci ho messo dieci anni come Ulisse per ritornare a casa nell’Odissea», spiega Flavio Insinna a DiPiù TV.

«Giocheremo semplici e allegri, ritroviamo la ruota, l’inconfondibile sigla, le domande ai concorrenti. Spenderemo il giusto, ci saranno premi congrui con il periodo che stiamo attraversando».

Ogni puntata de “Il pranzo è servito” durerà 40 minuti e vedrà in gara due concorrenti per volta. Non mancherà la famosa ruota che i partecipanti faranno girare, dopo aver risposto positivamente alle domande, per completare il menù con le cinque portate: primo, secondo, formaggio, dolce e frutta. Ad ogni portata corrisponde un premio in denaro e un valore calorico.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli