Flc Cgil accusa: prosegue smantellamento scuole statali all'estero

Red/Bea

Roma, 26 gen. (askanews) - Nelle scuole statali all'estero parte delle materie del curriculum obbligatorio saranno affidate a docenti assunti secondo le norme locali, "proseguendo l'opera di smantellamento delle scuole statali all'estero avviata in applicazione della delega della legge 107". L'accusa arriva dalla Flc Cgil, dopo l'invio alla corte del conti del decreto del ministero degli Affari Esteri sugli insegnamenti obbligatori nella scuole statali all'estero.

"Il 10 luglio 2017 -si legge in una noat del sindacato - il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) ha avviato la definizione dei decreti applicativi previsti dal dlgs 64/2017 (emanato in applicazione della legge 107/2015) con l'informazione alle organizzazioni sindacali sulle bozze dei decreti per la costituzione della cabina di regia MAECI-MIUR e per la stipula di contratti a tempo indeterminato e a tempo determinato con docenti e ATA locali nelle scuole statali all'estero. Il 7 agosto 2017 è stato inviato alla Corte dei Conti il Decreto Interministeriale (MIUR e MAECI) sulla cabina di regia".(Segue)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità