Flc Cgil: al 30 settembre in Lombardia da assegnare 5.108 supplenze

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 21 ott. (askanews) - "Il ministero dell'Istruzione, pur avendo anticipato i tempi per poter garantire tutti i docenti in classe all'inizio delle lezioni, non ha fatto i conti con il sistema informatico e l'algoritmo del procedimento di assegnazione delle supplenze. Il leit motiv che ricorre ogni nuovo anno scolastico è l'assegnazione delle migliaia di supplenze, in particolare nella regione Lombardia. A livello nazionale i posti che risultano da assegnare a supplenze sono circa il 20%; in Lombardia siamo all'incirca al 35%". E' quanto denuncia in una nota la Flc CGIL Lombardia.

"Quest'anno il nuovo sistema informatico nazionale del ministero per l'assegnazione delle supplenze ha in parte consentito un primo blocco di supplenze a settembre, ma a seguito di errori di calcolo dell'algoritmo la situazione è ancora di emergenza - spiega la nota - Al 30 settembre in Lombardia risultano da assegnare alle scuole ancora 5.108 supplenze".

Delle 5.108 supplenze ancora da assegnare 3.227 sono posti di sostegno, 64 posti all'infanzia, 362 posti alla primaria, 468 posti alle medie e 997 posti alle superiori. "I numeri più eclatanti riguardano la provincia di Milano, fortemente in ritardo - aggiunge la nota - In aggiunta c'è da segnalare la criticità delle molte graduatorie già esaurite".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli