Flessibilità oraria: uno stipendio emozionale

webinfo@adnkronos.com

Attualmente la conciliazione familiare e la flessibilità oraria sono temi molto presenti negli uffici di Risorse Umane, meglio conosciute come HR. La forza lavoro e, in generale, la società di oggi, esige sempre di più il raggiungimento di queste condizioni e le aziende devono saper rispondere a questa domanda. 

Un orario flessibile è, in alcuni casi, più valorizzato dai lavoratori che lo stipendio stesso e le condizioni create da questo modello assicurano un beneficio per entrambe le parti. 

Aziende moderne e tecnologiche, come nel caso di Habitium.it, danno fede ai buoni risultati, sia per la crescita dell’impresa, sia per la felicità ed il benestare dei lavoratori. 

Sebbene in alcuni casi sia impossibile offrire queste condizioni, ad esempio quando si deve rispettare un programma aziendale, esistono poche limitazioni per poterle implementare. 

La misura, ovviamente, deve essere presa da un’indagine interna in modo che si possano analizzare i diversi scenari e possibilità e optare così per la variante più efficace. 

L’orario può essere totalmente flessibile, o libero, dove il lavoratore si possa organizzare in funzione dei suoi obiettivi invece che sulle ore. C’è la possibilità di una gestione autonoma del tempo dentro ai dei limiti stabiliti in precedenza, o incluso di poter scegliere tra diverse opzioni. 

Generalmente il rifiuto verso questo tipo di organizzazione deriva dalla ‘difficoltà’ di supervisione e gestione da parte delle imprese, poiché fino ad oggi si sono basate su modelli completamente opposti. Grazie ai progressi tecnologici però, gli strumenti per poter far funzionare questa misura sono moltissimi. 

A continuazione alcuni dei principali vantaggi di offrire un orario flessibile ai lavoratori: 

Conciliazione tra il lavoro e la vita familiare. Sicuramente la ragione piú grande per la quale vengono richieste queste condizioni. I lavoratori delle imprese con questo tipo di giornata lavorativa raggiungono un miglior equilibrio nella vita familiare grazie alla libertà di gestione del proprio tempo. 

Una persona che ha tempo di assistere agli impegni della vita privata, come poter partecipare a una riunione alla scuola del figlio, o poter essere presente a un pranzo tra amici, sará un lavoratore molto più stabile e motivato. 

Benefici anche per il portafoglio. A questo sistema viene associato anche un significativo risparmio nella vita domestica. Specialmente per i genitori, non dover pagare le prestazioni di terzi per prendersi cura dei figli durante le ore di assenza per via del lavoro, è un enorme sollievo economico. 

Maggior rendimento. Sono molte le situazioni in cui l’impiegato si trova in ufficio senza essere realmente produttivo, a volte per scarsezza del volume di lavoro, a volte semplicemente per sonno. 

Al contrario, un lavoratore con la capacitá di decidere quando essere presente in ufficio, o prendersi un break, è più propenso a rimanere motivato e concentrato nei momenti in cui si dedica al lavoro. Questo comporta un impatto diretto sulla produttività e qualità nello svolgimento delle sue mansioni. 

Zero stress. Tutto quello spiegato anteriormente influisce direttamente su questo fattore, uno dei maggiori problemi che si deve affrontare quotidianamente. Lo stress è presente nella vita di tutti i giorni, per via delle situazioni a cui le persone sono esposte ed è causa diretta di malattie e assenza dal lavoro per depressione. 

La tranquillità ed il sollievo scaturiti in una persona per non dover rimproverato o minacciato di licenziamento tutte le mattine per i ritardi a causa del traffico, per esempio, è ineguagliabile. 

La vita è un susseguirsi di eventi ed ostacoli, la maggior parte dei quali inaspettati, per questo le persone dovrebbero avere la flessibilità di cui hanno bisogno per superarli. 

Percezione positiva dell’impresa e attrazione di talenti. Sia per una migliore percezione dell’azienda e maggior impegno da parte dei lavoratori, come per agevolare l’attrazione e ricerca di nuovo personale, questa misura è un’arma infallibile.  

Senza dubbio l’autonomia della persona ha un peso notevole nel decidere la permanenza o l’incorporazione ad una determinata compagnia, in ogni caso per le imprese piccole e giovani questa è una buona forma di competere con altre piú conosciute e stabili. 

a cura ufficio stampa di Elisa Ferolla