Flo Rida vince 82 milioni nella causa contro Celsius, ecco come ha festeggiato

Flo Rida vince 82 milioni nella causa contro Celsius, ecco come ha festeggiato
Flo Rida vince 82 milioni nella causa contro Celsius, ecco come ha festeggiato


Mercoledì i giurati di un tribunale della contea di Broward, in Florida, hanno emesso un verdetto favorevole per Tramar «Flo Rida» Dillard, compensando al rapper della Florida e ad altri due imputati più di 82 milioni di dollari in una causa contro Celsius Holdings, Inc. (NASDAQ:CELH).

Il contesto

Prima che Celsius diventasse pubblica nel 2017, Flo Rida ha firmato un accordo di sponsorizzazione nel 2014 e lo ha rinnovato nel 2016.

Il rapper ha intentato una causa contro la società nel 2021 affermando che gli erano state negate le 500.000 stock option e le 250.000 azioni bonus promesse come parte dell’accordo.

Inizialmente, il rapper e i suoi avvocati hanno chiesto almeno 30.000 dollari di danni per violazione del contratto.

Secondo l'avvocato John Uustal, Flo Rida sarebbe comunque disposto ad accettare le azioni anziché il premio in denaro della giuria perché voleva l'1% della proprietà della società promessa.

La giuria ha assegnato al rapper 82,6 milioni di dollari; le 750.000 azioni valgono attualmente 76,3 milioni di dollari.

La denuncia civile affermava che dal 2014 al 2018, Flo Rida è stato ambasciatore del marchio Celsius. Gli avvocati di Flo Rida hanno dichiarato di avere avuto un rapporto di sponsorizzazione con Celsius che è stato fondamentale per inaugurare una nuova era per lo sviluppo, la crescita e l'espansione del marchio dell'azienda.

In tribunale, gli avvocati di Celsius non erano d'accordo, sostenendo che altre scelte commerciali hanno aumentato le vendite e il valore delle azioni e che la società ha avuto il suo massimo successo dopo la cessazione dell'accordo di sponsorizzazione di Flo Rida.

In che modo il rapper ha festeggiato la vittoria in tribunale?

Ha bevuto un sorso di Celsius

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Continua a leggere su Benzinga Italia