**Fmi: credibilità aiuta gestione debito pubblico e attrae investitori**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 ott . (Adnkronos) – Alla luce del massiccio impegno fiscale per combattere la pandemia a livello globale "il debito pubblico ha raggiunto un massimo storico, anche se è previsto un calo marginale nei prossimi anni", uno scenario che "solleva interrogativi" su quanto possa crescere ancora prima di provocare una nuova crisi. Ma se "il sostegno fiscale resta prezioso fino a quando la ripresa non sarà su basi solide" i singoli governi devono iniziare a valutare "la tempistica appropriata per ridurre deficit e debito". Lo scrive il Fondo Monetario Internazionale in un capitolo del Fiscal Monitor appensa diffuso in cui sottolinea come "un insieme credibile di regole e istituzioni per guidare la politica fiscale" abbassa i costi di finanziamento del debito e "questo fa guadagnare tempo e rende la stabilizzazione del debito meno dolorosa". "Ad esempio – contionua il Fondo – quando i piani di bilancio sono credibili , i costi di finanziamento possono diminuire temporaneamente fino a 40 punti base. E anche per i governi che non prendono in prestito dai mercati, la credibilità fiscale può attrarre investimenti privati ​​e favorire la stabilità macroeconomica".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli