**Fmi: se Italia avesse rispettato regole -55 punti di debito in 2017**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 5 set. -(Adnkronos) – Se l'Italia – prima del 2007 – avesse rispettato le regole sul debito pubblico, avrebbe affrontato la crisi finanziaria globale con un debito di circa 30 punti inferiore (al 70% del Pil rispetto a oltre il 100%), a prezzo di un livello di Pil solo marginalmente più basso rispetto a quanto registrato (circa – 1 punto). E' la dura analisi proposta dal Fondo Monetario Internazionale in un documento in cui si sottopone una propria ipotesi di riforma delle regole fiscali dell'Eurozona. E – con un atteggiamento rigoroso – il debito italiano avrebbe potuto, spiega l'FMI, mantenersi su un percorso virtuoso che nel 2017 lo avrebbe visto intorno al 75% del Pil, ovvero 55 punti in meno rispetto al dato effettivo registrato quell'anno (pari a circa – 900 miliardi di debito).