Fmpi: occupazione record al 60,1%? Facile se confronto è con 2021

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 2 ago. (askanews) - "E' troppo facile parlare di occupazione 'record' al 60,1% mettendo a confronto il 2022 con il 2021, grave momento di crisi post pandemica, così come è troppo ottimistico parlare di crescita dell'1% solo guardando al mese di giugno, che ha avuto il vantaggio dei flussi turistici, mentre altri settori produttivi sono sull'orlo del fallimento. La verità è che ci aspetta un autunno torrido e non dipenderà dalla calura ma dalla crisi che è alle porte". E' quanto hanno dichiarato in una nota congiunta la presidente e il direttore generale della Federazione medie e piccole imprese (Fmpi), Antonina Terranova e Salvatore Ronghi.

"Chi, oggi, sottolinea la positività di questi dati e li accredita al merito del governo Draghi - ha continuato Terranova - dovrebbe, invece, riconoscere che sono stati fatti errori colossali che hanno portato a disperdere ingenti risorse pubbliche nella politica dei 'bonus' anziché indirizzarle verso le medie e piccole imprese che, pur reggendo la produzione e il lavoro in Italia, sono state massacrate dalla pressione fiscale e dal caro energia".

"Questi dati sull'occupazione 'record' non sembrano combaciare con la situazione dell'economia reale, delle imprese e del mondo del lavoro, particolarmente nel Sud" ha aggiunto Ronghi, per il quale "anziché lasciarsi andare a facili ottimismi, occorre che il prossimo Governo e il prossimo Parlamento puntino tutto sulle medie e piccole imprese, vero asse portante dell'economia e del lavoro in Italia, adottando, da subito, misure per ridurre la pressione fiscale e il caro energia che possano agevolare nuove assunzioni e, quindi, un lavoro stabile e di qualità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli