Fnomceo: no a sostituibilità automatica farmaci biologico-biosimilare -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 7 nov. (askanews) - "Quello che ci lascia perplessi - spiega - è l'automatismo della sostituibilità, indipendentemente dalla valutazione professionale del medico. Ci lascia perplessi, perché, in questo modo, l'autore della prescrizione diventerebbe lo Stato, e non già il Medico".

"Noi non vogliamo, per i nostri pazienti, un farmaco di Stato - argomenta -. Vogliamo il farmaco migliore e più appropriato, scelto dal medico in base alla valutazione del quadro clinico e personale complessivo".

"La prescrizione è una delle espressioni più alte e complesse della Professione medica - continua -, perché compendia e sintetizza l'anamnesi, la diagnosi, il consenso informato e la terapia. Per questo la Legge la affida al medico, e il Codice di Deontologia ne reitera l'autonomia, la libertà, l'indipendenza".

(Segue)