Focolai nel Mantovano, Forattini(Pd): Ats deve organizzarsi meglio

Red-Alp
·1 minuto per la lettura

Milano, 10 lug. (askanews) - "Ieri alle 18.30 a Viadana, mezz'ora prima della chiusura, erano finiti i tamponi e per molti cittadini sono state inutili le ore passate in coda sotto il sole. Il sindaco stato avvisato alle 23 del fatto che oggi avrebbero ripreso l'attivit. Un pasticcio dell'Ats Val Padana che visto l'alto prevedibile numero di richieste di tamponi avrebbe dovuto organizzarsi meglio". E' quanto ha dichiarato in una nota la consigliera regionale lombarda del Pd, Antonella Forattini, intervenuta sul focolaio di Covid-19 registrato tra Viadana (Mantova) e la Bassa Parmense. "L'Ats aveva assicurato che i cittadini positivi al tampone sarebbero stati informati con una telefonata ma a nessuno stato chiesto il numero" ha proseguito Forattini, aggiungendo che "in queste condizioni sar difficile arrivare ad una percentuale di tamponi significativa, e sar soprattutto difficile avere dati certi, come dimostra il fatto che al macello Ghinzelli, al secondo giro di tamponi, hanno trovato 10 nuovi positivi". "Una tale disorganizzazione - conclude Forattini- non accettabile" ha continuato l'esponente dem, concludendo che "Istituzioni e cittadini dovrebbero potersi organizzare nel migliore dei modi, gi la situazione difficile, operare con approssimazione e creare disagi non aiuta".