Focolaio a Mondragone, il sindaco: "In 50 violano zona rossa, inaccettabile"

webinfo@adnkronos.com

"Questa mattina ho assistito personalmente a un inaccettabile atto di insubordinazione di oltre cinquanta cittadini, stranieri e non, i quali uscendo dalle rispettive abitazioni e violando di fatto il cordone sanitario, concretizzavano un gravissimo atto di insubordinazione rispetto ai precetti dell'ordinanza regionale, creando panico e paura nella cittadinanza". Lo dichiara Virgilio Pacifico, sindaco di Mondragone (Caserta), commentando l'azione di un gruppo di persone, per lo più cittadini bulgari, che hanno violato la mini zona rossa dell'area dei Palazzi Cirio per protesta.  

"La cittadinanza - aggiunge Pacifico - ha dovuto assistere all'impotenza delle poche forze dell'ordine presenti. Chiedo pertanto l'intervento urgente del prefetto affinché possa essere adottata ogni misura e azione al fine di ripristinare la legalità e l'ordine pubblico clamorosamente violato questa mattina". Pacifico ricorda inoltre che "appena due giorni fa rappresentavo al questore di Caserta l'insufficienza delle risorse umane impegnate per il rispetto dell'ordinanza regionale" che ha istituito la mini zona rossa. "Il signor questore - conclude il sindaco di Mondragone - affermava la mia incompetenza in materia".