Focolaio Mondragone, pediatri: scaricare app Immuni aiuterebbe

Psc

Napoli, 27 giu. (askanews) - Si dicono "seriamente preoccupati" i pediatri di famiglia della Fimp per quanto sta accadendo a Mondragone e per lo scarsissimo numero di cittadini che, a Napoli, hanno scelto di scaricare e usare l'app Immuni. "Persiste la convinzione che usare l'app - ha detto il vice presidente nazionale Fimp Antonio D'Avino - possa in qualche modo creare problemi di privacy, la verit che con l'app situazioni come quelle di Mondragone sarebbero ben pi gestibili e, se i cittadini la scaricassero, potremmo avviarci alla ripresa di settembre con maggiore serenit e certamente pi preparati". L'appello dei pediatri chiaro: usare tutti gli strumenti oggi disponibili per evitare di ritrovarci in autunno con una nuova violenta ondata di contagi. "L'Oms ci ha messi in guardia su possibili nuove ondate del virus e francamente come pediatri di famiglia siamo convinti che le cure primarie debbano giocare un ruolo centrale a difesa della salute dei cittadini, ma siamo anche consapevoli che riuscire a far passare messaggi di prevenzione non sar semplice". (segue)