Focolaio in struttura a Sant'Antonio Abate: oltre 30 anziane positive al coronavirus

·1 minuto per la lettura
Covid casa riposo anziani
Covid casa riposo anziani

Nei 21 giorni che trascorrono tra la prima e la seconda dose del vaccino anti Covid, non si è ancora immuni al virus, lo sappiamo. E il rischio è sempre alto. In Campania 33 anziane sono risultate positive al coronavirus dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino.

33 positivi in casa per anziani

Focolaio in casa per anziani a Sant’Antonio Abate: oltre 30 ospiti contagiati. La notizia arriva dopo la segnalazione dell’Asl Napoli 3 Sud. Sono 33 le anziane contagiate che risiedono nella struttura Casa Albergo Divina Provvidenza in via Casa D’Auria.Tutte le anziane risultate positive avevano ricevuto la prima dose di vaccino ed erano in attesa di ricevere la seconda iniezione, passati i 21 giorni. Così il numero dei contagiati nella cittadina in provincia di Napoli è decisamente aumentato: sono in totale 48 i nuovi casi positivi, che comprendono le 33 anziane della casa di riposo.

Focolaio a Sant’Antonio Abate

“L’allarme si è esteso anche al personale in servizio presso la struttura, parte del quale è risultato anch’esso positivo al Covid-19, dopo essersi sottoposto al tampone di routine -spiega Ilaria Abagnale, sindaco di Sant’Antonio Abate-. Rassicuriamo la cittadinanza sullo stato di salute attuale delle signore, attualmente stabile e monitorato costantemente dagli organi preposti. La stessa struttura continua ad essere sanificata periodicamente, così come previsto da protocollo sanitario”.