FOCUS - Auto, giganti tedeschi scommettono su idrogeno

·2 minuto per la lettura
Traffico sull'autostrada A4 tra Acquisgrana e Colonia, vicino Kerpen

MONACO DI BAVIERA (Reuters) - Le batterie potranno anche essere le favorite per diventare la tecnologia del futuro per le auto, ma non bisogna sottovalutare l'idrogeno.

Questa è l'opinione di alcuni dei maggiori produttori automobilistici, tra cui Bmw e Audi, che stanno sviluppando dei veicoli passeggeri a celle combustibili alimentate a idrogeno insieme a delle gamme di veicoli elettrici a batterie, nell'ambito dello sforzo per abbandonare i combustibili fossili.

I giganti dell'auto si stanno coprendo le spalle, calcolando che un cambio di direzione della politica potrebbe portare la bilancia a pendere dalla parte dell'idrogeno, in un settore che fino a questo momento è stato condizionato dalla decisione di Tesla di percorrere per prima la strada delle batterie, per raggiungere l'obiettivo di produrre auto pulite.

La Germania, hub globale per la produzione di auto, segue gli sviluppi del settore con grande attenzione. Ha già scommesso miliardi sull'utilizzo dell'idrogeno come carburante in settori come quello chimico e quello siderurgico, in modo da raggiungere gli obiettivi climatici, e le tornata elettorale che si concluderà la prossima settimana potrebbe portare all'ingresso dei Verdi in un governo di coalizione, e quindi un'ulteriore spinta allo sviluppo di tecnologie pulite.

Bmw è il principale sponsor dell'idrogeno tra i produttori di auto tedeschi e sta tracciando un percorso verso un mercato di grande consumo entro il 2030. Il gruppo osserva con attenzione anche il cambiamento di politiche in favore dell'idrogeno in Europa e in Cina, il maggiore mercato mondiale dell'auto.

La casa di Monaco di Baviera ha sviluppato un prototipo di auto a idrogeno basato sul suo Suv X5, nell'ambito di un progetto parzialmente finanziato dal governo tedesco.

Jürgen Guldner, vicepresidente Bmw a capo del programma di sviluppo delle auto a idrogeno, ha detto a Reuters che l'azienda punta a costruire una flotta di circa 100 auto a idrogeno per i test entro il 2022.

"Sia che [la tecnologia] venga spinta dalla politica, sia che venga spinta dalla domanda dei consumatori, saremo pronti con un prodotto", ha detto Guldner, aggiungendo che il suo team è già al lavoro per lo sviluppo dei veicoli della prossima generazione.

"Ci siamo quasi, e siamo convinti che vedremo degli sviluppi notevoli in questo decennio", ha aggiunto il vicepresidente Bmw.

Anche Audi, marchio 'premium' di proprietà di Volkswagen, ha detto a Reuters di aver messo insieme un team di oltre 100 meccanici e ingegneri per condurre ricerche sulle celle combustibili a idrogeno per conto di tutto il gruppo, e di aver già costruito alcuni prototipi.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli