Foibe, assolto insegnante che derise film. Donazzan: offesa memoria

Mpd

Venezia, 14 set. (askanews) - "Non si tratta di un insegnante veneto né il fatto, che offende la memoria di Norma Cossetto e degli istriani infoibati, è avvenuto in Veneto. Ma ugualmente, l'archiviazione del caso del docente dell'istituto nautico triestino, che ha irriso il film "Red Land", sostenuto e finanziato dalla Regione Veneto, e il dramma delle foibe che la pellicola racconta, lascia perplessi e rammaricati". L'assessore alla scuola della Regione Veneto, Elena Donazzan, dichiara tutto il proprio disappunto alla notizia della chiusura per archiviazione del procedimento disciplinare a carico di un docente dell'Isis Nautico "Savoia-Galvani" di Trieste che, nell'aprile scorso, aveva distribuito volantini con foto in bianco e nero in cui viene ritratto Fantozzi e la sua frase "Il film che state per vedere e' una c....a pazzesca". Il professore lo aveva fatto, fuori dall'orario scolastico, per contestare, all'ingresso di un cinema di Trieste, la proiezione riservata a circa 300 studenti di Trieste di 'Red Land - Rosso Istria', film dedicato alla tragedia delle Foibe.

(Segue)