**Foibe: Guerri, 'no a uso strumentale e politico, Montanari svilisce, sbagliando'**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 ago. (Adnkronos) – "Certamente parte della Destra fa della Giornata del Ricordo e delle Foibe un uso strumentale parificandole ai disastri compiuti dal nazismo. Ma è ancora più vero che le foibe sono esistite e che vanno ricordate perché è storia, indipendentemente dalle parti politiche". Ne parla all'Adnkronos Giordano Bruno Guerri, storico, saggista e giornalista italiano, noto studioso del XX secolo italiano, in particolare del ventennio fascista e dei rapporti fra italiani e Chiesa cattolica che, commentando l'intervento sul Fatto Quotidiano di Tomaso Montanari, rettore dell'Università per Stranieri di Siena, sulle Foibe e la Giornata del Ricordo afferma: "anche lui fa un uso strumentale della storia, svilendo l'importanza del drammatico episodio storico delle Foibe, rapportandolo non a quello che è successo ma all'uso che se ne fa oggi e quindi è uno spirito polemico a mio parere. Sbagliato".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli