Foibe, Iva Zanicchi: "Tragedia volutamente dimenticata"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Un fatto "tragico" per troppo tempo "volutamente dimenticato". E' la riflessione, raccolta dall’AdnKronos, di Iva Zanicchi a proposito delle foibe, la cui memoria è al centro del Giorno del Ricordo di oggi, 10 febbraio. Le foibe, dice infatti la Zanicchi, sono state "un fatto tragico. L'unica cosa che posso dire è che purtroppo, per troppi anni, questa cosa è stata tenuta quasi nascosta. I crimini sono crimini di qualsiasi colore: questo è stato un crimine micidiale, orribile, perché hanno buttato gente viva nelle foibe. E questa è una cosa che sconvolge".

Per la Zanicchi, in fondo, "si capisce troppo bene perché hanno voluto tenerle nascoste. Adesso, grazie a Dio, se ne parla: è giusto e doveroso ricordare un fatto così. Quanti innocenti sono stati uccisi in modo atroce?".