Foibe, Salvini: "Onore ai martiri massacrati dai comunisti"

webinfo@adnkronos.com

"Onore ai Martiri delle #Foibe, migliaia di uomini, donne e bambini, massacrati dai comunisti solo perché Italiani". Lo scrive su Twitter Matteo Salvini. "A Monrupino (Trieste): ho portato un fiore, in memoria dei nostri connazionali gettati nell'abisso delle #foibe, barbaramente assassinati per una sola colpa: quella di essere italiani. Perché questi orrori non si ripetano mai più".  

Quella di oggi è, ha detto Salvini, , che ha pubblicato sulle sue pagine social alcuni momenti della sua visita alle foibe di Monrupino, "una giornata che dovrebbe unire tutto il Paese nel nome del ricordo di queste migliaia di donne, uomini e bambini massacrati solo perché italiani in nome della pulizia etnica fatta dai comunisti slavi e non solo slavi". "Onorare il ricordo del passato perché non accadano più bestialità simili in futuro -ha spiegato il leader della Lega-. Spiace che ci sia qualcuno che ritiene ci siano morti di serie A serie B e che questi siano un po' meno morti perché di mano comunista, ma sono pochi negazionisti rimasti. Folle chi nega la Shoah e folle chi nega le Foibe". Il nemico, per Salvini, oggi sono "indifferenza, violenza e ignoranza. Perché se chiedeste a 100 ragazzi cosa sono le Foibe non oso immaginare la risposta. Ma non è colpa dei ragazzi, ma di un sistema che nega alcune tragedie della storia italiana - conclude -. Mi auguro che sui banchi di scuola vengano insegnate tutte le atrocità perché non si ripetano più".