Fondazione Ania: prevenzione in Italia è un problema... -2-

Pat

Rimini, 20 ago. (askanews) - La onlus nata per volontà delle compagnie di assicurazione ha allestito per il quarto anno consecutivo alla fiera di Rimini uno stand all'interno del quale sono a disposizione specialisti per check up ginecologici, senologici e oculistici. Un percorso di visite totalmente gratuito, al termine del quale viene consegnato materiale informativo sui corretti stili di vita.

"L'impegno primario del mondo assicurativo è quello della protezione dei propri clienti - ha proseguito Guidoni -. Per questo riteniamo fondamentale la prevenzione che è importante prima di tutto per la cura di se stessi, ma anche perché può portare vantaggi dal punto di vista economico, garantendo per esempio prezzi più accessibili al momento dell'acquisto di una polizza".

Quest'anno al Meeting di Rimini Fondazione Ania ha dedicato un'area di prevenzione oncologica, realizzata con un'attività basata sui diagrammi partecipati: un percorso che propone un approccio fisico e ludico per informare e formare sulle buone pratiche di prevenzione. "Ci siamo soffermati su alcune delle patologie per le quali da parte della popolazione c'è scarsa conoscenza - ha aggiunto il segretario generale della fondazione -. Sulla tiroide per esempio e sulla salute della donna crediamo ci sia bisogno di un monitoraggio maggiore. La prevenzione aiuta ad evitare situazioni serie, gravi o irrecuperabili".

Una parte dello stand è riservata alla sicurezza stradale, con la presenza di tre simulatori di guida, grazie ai quali i visitatori possono effettuare esercizi di guida sicura sotto la supervisione di piloti ed esperti.