**Fondazione Open: Di Battista, 'bene Conte su conflitto ma se sta con Renzi, Draghi e Cav…'** (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – "Renzi disse: 'Se vuoi fare i soldi vai nelle banche d'affari, prendi i contratti milionari che ti offrono'. Sapete come chi? Come 3 degli ultimi 8 Presidenti del Consiglio tutti passati per Goldman Sachs (Prodi, Monti e Draghi). Tra l'altro due di questi -scrive Di Battista su Fb- in lizza per il Quirinale. Banche d'affari che hanno ingaggiato e pagato profumatamente 3 degli ultimi 5 Direttori generali del Tesoro, tecnici pagati dai cittadini e che hanno a che fare con banche d'affari e titoli derivati".

"Pensate, prima Draghi e poi Siniscalco e Grilli sono passati dal Tesoro alle banche d'affari. Di Draghi già sappiamo ma anche Siniscalco, lasciato il Tesoro e dopo essere stato scelto da Berlusconi come ministro dell’Economia, venne assunto come vicepresidente di Morgan Stanley. Grilli, anch’egli alla guida del mef nel governo Monti, nel 2014 fu nominato presidente del Corporate & Investment Bank di JPMorgan, la più grande banca al mondo".

"Per non parlare di Padoan, ex-ministro dell'economia ora Presidente di Unicredit. I conflitti di interesse e le porte girevoli sono quel che mette più in pericolo la democrazia e l'indipendenza delle Istituzioni. Renzi è uno dei tanti ma le sue balle e la sua ipocrisia ci aiutano a capire uno dei tanti mali dell'Italia, forse il male peggiore! P.S. Questa sera sarò ospite a DiMartedì su La7 alle 21.40".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli