Fondi russi, Zanda: ok Conte in Senato, ma deve riferire Salvini

Pol/Vlm

Roma, 18 lug. (askanews) - "La presenza del presidente Conte martedì prossimo in Senato sarà importante nella misura in cui il presidente potrà illustrare con chiarezza la posizione internazionale dell'Italia rispetto da un lato, ai rapporti con l'Europa e i nostri tradizionali alleati occidentali e, dall'altro, allo stato reale delle nostre relazioni con la Russia di Putin". Lo afferma il senatore del Pd Luigi Zanda.

"Altra cosa sono le attività di Gianluca Savoini dirette a procacciare al partito della Lega un finanziamento illegale da Mosca. Su questo punto il Parlamento non può aspettarsi d'avere grandi informazioni dal presidente Conte. È il ministro Salvini che deve fornire personalmente a Senato e Camera tutte le spiegazioni", conclude.