Fondi Ue a sostegno dello stato ucraino

Kiev potrà pagare stipendi e pensioni grazie all'aiuto di Bruxelles: l'Unione europea infatti si farà carico delle necessità finanziarie dello stato ucraino.

Nel corso di un colloquio telefonico con Volodymir Zelensky, la presidente della Commissione von der Leyen ha annunciato un pacchetto ulteriore di finanziamenti per Kiev fino a 1,5 miliardi di euro al mese, per un totale di 18 miliardi di euro, per coprire il fabbisogno finanziario dello stato per il 2023.

Bruxelles erogherà prestiti a lungo termine altamente agevolati, con copertura delle spese di interesse, allo scopo di "garantire un finanziamento prevedibile e regolare delle funzioni statali essenziali".

La Commissione inoltre si impegna a fornire "sostegno umanitario immediato all'Ucraina, in particolare durante l'inverno", nel quadro di un impegno a lungo termine per l'integrazione di Kiev nell'Unione europea.