Fondi Ue, Umbria virtuosa: confermata premialità per 55mln -2-

Red/Rus

Roma, 10 set. (askanews) - "Grazie al lavoro congiunto svolto in questi anni - ha detto l'assessore Cecchini - abbiamo messo in atto tutte le azioni necessarie affinché il 6% circa delle risorse del Psr, accantonate come riserva di performance, siano sbloccate e rese disponibili per lo sviluppo del nostro sistema agricolo e agroalimentare. Dopo aver superato con largo anticipo il rischio di disimpegno automatico delle risorse, abbiamo raggiunto anche questo traguardo".

"L'assegnazione definitiva del 6%, la riserva di efficacia dell'attuazione - ha ricordato - è destinata infatti dal regolamento comunitario solo a programmi e priorità che hanno conseguito i progressi attesi verso il conseguimento degli obiettivi finali. È un nuovo strumento per la valutazione dell'efficacia dell'attuazione, non previsto nella precedente programmazione che, insieme alla cosiddetta regola dell'N+3 sul disimpegno automatico, ha il compito di presidiare la puntualità e la corrispondenza dell'attuazione agli obiettivi approvati dalla Commissione europea riferiti al 2015 e quindi a metà della programmazione".(segue)