Fondo Camilleri, un archivio di 120 faldoni fra copioni e lettere

(Adnkronos) - Un archivio che è uno scrigno prezioso, aperto al pubblico, con 120 faldoni per contenere 60 regie e saggi, 30 copioni teatrali, 300 sceneggiature e adattamenti per radio e tv nonché soggetti per il cinema; oltre a locandine, recensioni, foto di scena, poesie per lo più inedite, corrispondenze con scrittori e registi, lettere familiari. Tutto questo è il Fondo Andrea Camilleri, inaugurato oggi a Roma in via Corridoni, a poca distanza da quella che fu la sua casa privata al rione Prati, nel 'quadrilatero' della Rai compreso fra la sede di viale Mazzini, il centro di produzione tv di via Teulada, il teatro delle Vittorie di via Col di Lana e la sede di Radio Rai in via Asiago, dove l'iniziativa è stata presentata con gli interventi del ministro della Cultura Dario Franceschini, del sindaco di Roma Capitale Roberto Gualtieri, del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, di Antonio Sellerio in rappresentanza della casa editrice che ha pubblicato i romanzi dello scrittore siciliano creatore del personaggio letterario e televisivo del commissario Montalbano, oltre ai familiari più stretti di Andrea Camilleri.

Il Fondo Camilleri - pensato e progettato dallo stesso scrittore - nasce ora con il proposito dichiarato di "tutelare la sua eredità culturale, per proporsi come spazio identitario per la conoscenza della sua opera di scrittore, di autore teatrale e radiofonico, di regista, di intellettuale e di figura pubblica". "Un regalo al Paese, al mondo della cultura e a tutti gli italiani", ha commentato il ministro Franceschini ricordando "le bellissime chiacchierate in casa sua, di letteratura e di politica, sempre con grande passione e forza critica. Nella testa aveva un universo, un mare infinito: peccato che non si possa ‘archiviare’ la sua mente con i suoi ricordi e le sue riflessioni...", ha commentato il titolare del Mic.

"Un dono alla città di Roma e all'intera Italia - ha fatto eco il sindaco Gualtieri - a disposizione della comunità scientifica e universitaria come a quella più vasta dei semplici lettori, appassionata di cultura e di letteratura, per chi vorrà avvicinarsi ancora di più alla figura di questo grande intellettuale, italiano ed europeo, siciliano e anche romano".

Per il governatore regionale Zingaretti, "oggi si celebra un ennesimo atto d'amore al pensiero, alla vita, all'opera letteraria di Andrea Camilleri. Non capita spesso, specie nei tempi recenti, di avere intellettuali dalle riflessioni finemente critiche e dalla grande popolarità. Camilleri aveva una purezza di pensiero affiancata da una passione civica, che lo rendevano libero in ogni sua manifestazione".

(di Enzo Bonaiuto)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli