Fontana: da rivedere al rialzo stime impatto economico Giochi 2026

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 15 lug. (askanews) - Gli impatti economici dei Giochi Milano-Cortina 2026 sono da rivedere al rialzo rispetto ai 36mila nuovi posti di lavoro e agli oltre 4,3 mld di impatto sulla produzione stimati circa due anni fa da due atenei, lombardo e veneto. Ne è convinto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, che oggi ha preso parte alla presentazione del masterplan dello Scalo di Porta Romana e del villaggio olimpico. "Oggi, con gli ulteriori investimenti che la Regione ha promosso con il Piano Lombardia e con le risorse aggiuntive previste dal Governo nazionale, questi numeri possono essere tranquillamente rivisti al rialzo", ha detto Fontana sottolineando che la presentazione del Villaggio Olimpico "è un momento cruciale del cammino di organizzazione dei Giochi e arriva dopo un lavoro molto lungo di studio, di confronto e di preparazione condotto insieme a FS Sistemi Urbani, al Comune di Milano e alla Fondazione Milano Cortina 2026".

Il Villaggio Olimpico di Milano, ha aggiunto "è con tutta probabilità l'opera più importante di tutto il masterplan olimpico. Sarà il cuore dei Giochi olimpici e paralimpici in Lombardia, nonché il villaggio più grande di tutti quelli previsti per il 2026". Proprio per questo "oltre che un'infrastruttura indispensabile ai Giochi, è anche uno dei più grandi lasciti in termini di strutture che le olimpiadi daranno alla città di Milano, al centro di un formidabile progetto di rinnovamento e di rigenerazione urbana che Regione Lombardia ha da tempo promosso insieme agli altri soggetti firmatari dell'Accordo Scali".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli